GERMOGLIARE CON L'ESSICCATORE - IL PEPERONCINO - GERMOGLIARE CON L'ESSICCATORE - IL PEPERONCINO

GERMOGLIARE CON L’ESSICCATORE – IL PEPERONCINO

OVVERO: Come usare l’essiccatore non solo per conservare, ma anche per dare nuova vita !

Ecco adesso che il blog è di nuovo online, posso pubblicare qui le foto del mio esperimento con l’ essiccatore @TauroEssiccatori !

L’anno scorso ho acquistato un po’ di peperoncini extra-hot. Dopo averli usati (io sono una divoratrice di peperoncini) ho tenuto i semi per provare a farli germogliare.

COSA VI SERVE:

  • semi di peperoncino
  • una plastica vuota delle uova
  • una forbice
  • terriccio
  • acqua
  • tanto,tanto amore
  • un’essiccatore

COME PROCEDERE:

CONSERVARE I SEMI:
    1. Per conservare i semi li ho tolti uno per uno, e alcuni li ho lasciati attaccati alla placenta.
    2. Dopodiché li ho messi a bagno in acqua e camomilla per disinfettarli ed evitare lo sviluppo di funghi.
    3. Infine li ho fatti seccare all’aria estiva (ovviamente, potete asciugarli nell’essiccatore, a 20° programma T1 per un paio d’ore,non di più) chiudendoli poi in un foglio di carta scottex.
    4. Infine ho messo la scottex in un luogo fresco,asciutto e buio (una scarpiera che ho al piano di sotto,dove in inverno e primavera ci sono 11°).
CREARE IL GERMBOX:

Per creare la #germbox con il contenitore in plastica delle uova (così sfruttiamo anche un po’ di #riciclo) praticate qualche buco sia sulla parte inferiore che sulla parte superiore del contenitore. Questo permetterà all’aria di circolare pur mantenendo la giusta umidità.

Riempite poi la parte inferiore di ogni portauovo con un po’ di terriccio, meglio se un po’ secco e vecchio (così non trattiene troppa acqua e i semi non marciscono).

LA GERMOGLIAZIONE-IL MICROCLIMA IDEALE:
  1. Fate un buchetto in ogni portauovo,nel terriccio, e metteteci qualche semino. Richiudete il buchetto con altro terriccio.
  2. Spruzzate un po di acqua con lo spruzzino, chiudete il portauovo e mettetelo nell’ #essiccatore .
  3. Impostate l’essiccatore su T1 per 24 ore (se avete il #biosec) altrimenti su una temperatura compresa tra i 20 ed i 27 gradi se avete quelli manuali.
  4. È importantissimo che la temperatura non sia superiore ai 30°,altrimenti il terreno secca e i semi muoiono.
  5. Ricordatevi di controllare l’umidita del terreno e di usare lo spruzzino fino a che non avrete almeno 4/5 foglioline.

Dopo due settimane i miei semini hanno tirato fuori le prime foglioline: quando escono i primi cotiledoni (le prime due foglie) è importante controllare che il seme non le tenga ancora unite: se così fosse, con una pinzetta togliete delicatamente il mallo del seme e liberate le foglioline.

 Questi invece i miei semi dopo 1 mese: qui le fglie per ogni piantina erano già una decina,motivo per cui ho tolto il germbox dall’essiccatore e l’ho messo su un davanzale illuminato (ma non al sole diretto) in modo da prendere aria e luce :).
La sera poi li rimettevo nell’essiccatore perchè lo sbalzo termico tra giorno e notte d’inverno e in primavera si sente molto qui da noi 🙂

Purtroppo non ho potuto continuare l’esperimento perchè il mio #cincillà Cotoletta è saltato sulle piantine e sono cadute tutte per terra poverine ! Comunque quest’inverno,con molta pazienza, lo ripeterò 😛

About The Author


jayincucina

Ho aperto il mio blog 7 anni fa. In questi anni sono cresciuta non solo anagraficamente(ora ho 35 anni), ma soprattutto a livello culinario! Sono stata vegetariana,pescetariana,vegana. Attualmente sono pescetariana,il che non significa che non ami cucinare piatti vegan,vegetariani o di carne! AMO LA CUCINA IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONE, ED IN TUTTE LE SUE FORME ! La cucina è la mia seconda pelle, il mio credo, il mio mantra. Amo esplorare,sperimentare,replicare (raramente), ma soprattutto amo mettere alla prova i miei limiti culinari e,a volte,mentali :) Altre passioni? Sono amante della musica anni 60/70/80, dei film anni 70/80 ed adoro leggere..Mi godo però spesso anche una buona birra e due chiacchiere in compagnia!

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× How can I help you?